Un paesino di pianura

Una storia di fantasia. Ma proprio inventata eh, non cercate riferimenti con la realtà perché non ce ne sono.   C’era una volta un paesino di pianura, con una bella campagna verde e ben curata tutt’attorno. Solo il nastro dell’autostrada tagliava l’orizzonte verso nord. Dovete sapere che in questo paesino abitavano persone oneste e tranquille, … Continua a leggere…

Norwegian Wood

Ho scoperto Murakami di recente. A trent’anni dalla pubblicazione di Norwegian Wood, più conosciuto in Italia col titolo Tokyo Blues della prima edizione Feltrinelli. Il romanzo prende il titolo da una canzone dei Beatles dall’album Ribber Soul, del 1965. Magari non vi dice niente, ma di sicuro conoscete il celeberrimo riff suonato col sitar (non … Continua a leggere…

Le cose non sono mai …

Questa fotografia è esattamente quello che sembra. Due signore portano a spasso un barboncino bianco con un passeggino da bambino. Camminano lentamente, e ogni due passi vengono fermate da persone entusiaste che si rivolgono al cane con un tono di voce più alto di un’ottava del normale. “Ma che carinoooo! Ma quanto sei bellinoooo! La … Continua a leggere…

Insciallah

È un libro pesante. Quasi ottocento pagine. Mezzo chilo, forse. Un lingottone dorato con il titolo Insciallah che campeggia a caratteri verdi a metà copertina. E che, per inciso, significa : come Dio vuole.  Il Dio in questione è naturalmente Allah. Ricorda l’ Amen, di radici ebraiche, dei cattolici: così sia. Sia fatta la volontà … Continua a leggere…